SOPHIA CONSULTING

 

PERCORSI DI CRESCITA E FORMAZIONE,

INNOVATIVI MA CON RADICI ANTICHE.

 

 

PRATICHE FILOSOFICHE

 

Spazi di dialogo e riflessione

come occasioni di confronto e chiarificazione:

 

·        problematizzazione di situazioni di disagio, dubbio o conflitto;

·        ricerca di comprensione concettuale interiore e/o intersoggettiva;

·        chiarificazione e ri-definizione dei propri orizzonti valoriali.

  

  

CHI HA FATTO LE PRATICHE CON NOI DICE…

 

“Trovo gratificante che diverse persone possano esprimere piuttosto liberamente la propria opinione su un argomento scelto in comune; ho, però, notato anche qualche rischio là dove alcune parole possono essere un elemento di destabilizzazione per qualcuno. Ho pertanto apprezzato il difficile compito del moderatore che deve costantemente ristabilire gli equilibri del gruppo. Personalmente quando termina una sessione non torno a casa con la sensazione di essermi chiusa una porta alle spalle, ma piuttosto con l'idea di avere cento nuove porte davanti di cui dover  trovare le chiavi giuste per poterle varcare; nella speranza di non rimanere disorientata tra questa e quelle. La parola d'ordine sembra essere "complessità", ma a questa si può affiancare "possibilità" per ognuno di noi di avere un pensiero libero da esprimere”.  (infermiera partecipante a un ciclo di sessioni di Philosophy for Community)

 

“Come già ho sottolineato una delle cose più belle è stato imparare a parlare in modo così "democratico" lasciando spazi, tempi, pause e silenzi così come venivano per ognuna di noi. Ma quello che mi ha colpita di più è come cercando più domande che risposte il dialogo sia stato sempre pacifico e costruttivo ... e questo è raro...”  (infermiera partecipante a un ciclo di sessioni di Philosophy for Community)

 

è stato un corso molto stimolante ed educativo che mi ha dato la possibilità di conoscere la personalità delle persone con cui lavoro ed ad accettare il loro giudizio”.  (infermiera partecipante a un ciclo di sessioni di Philosophy for Community)

 

“Questo corso ti aiuta a guardarti dentro senza paura di venire giudicati perché si crea un’empatia e ti lascia andare…”  (infermiera partecipante a un ciclo di sessioni di Philosophy for Community)

 

“Intenso e ricco di emozioni da poter esprimere liberamente”. (infermiera partecipante a un ciclo di sessioni di Philosophy for Community)

 

“Utile e da ripetere per rendere il gruppo di lavoro più unito”. (infermiera partecipante a un ciclo di sessioni di Philosophy for Community)

 

“Solo oggi scopro che “il discorso filosofico” è preposto a queste soluzioni di disagio personale. Sono contenta di aver partecipato a questo corso”.  (infermiera partecipante alla consulenza filosofica di gruppo)

 

“Abbiamo bisogno di domande, abbiamo bisogno anche di trovare alcune risposte. Vesna ci ha permesso di porre certe domande e di cercare le risposte. Ci ha aiutato a trovare le nostre risposte. E ne troveremo delle altre. Anche senza di lei, ora che sappiamo come fare”.  (infermiera, partecipante a un ciclo di sessioni di Philosophy for Community)

 

“Mi sento più libera. Finalmente mi sento più libera. Di pensare, di cercare, di domandare, di sbagliare. Con tutta la responsabilità!”  (infermiera partecipante alla consulenza filosofica di gruppo)

 

“Bisognerebbe pubblicizzare di più la consulenza filosofica! La gente non sa neanche che esista…Io mi sono trovata benissimo, anche se all’inizio mi sono persa un po’. Ho perso le mie sicurezze, poi ho capito che erano false. Ora mi sento più forte…Vedo problemi dappertutto e mi diverto pure! Non mi fanno più paura…”   (cliente individuale)

 

“Ho scoperto che tutti hanno qualche cosa da dire, anche i bambini con cui non avevo mai parlato e persino gli extracomunitari!”  (ragazzino di V elementare) 

 

“Mi sorprendo a pensare nei momenti imprevisti, a pormi in modo diverso rispetto alla quotidianità, cioè guardo alle cose anche da un altro punto di vista, non faccio automaticamente una cosa perché la ho sempre fatta così, ma mi chiedo se ci sia un altro modo.”  (cliente individuale) 

 

“Il mio comportamento è cambiato anche a casa: invece di arrabbiarmi subito con mio fratello, cerco di capire, di parlare. E quando i miei genitori mi sgridano, non penso più che tutti ce l’hanno con me, ma chiedo perché.”  (ragazzino di IV elementare) 

 

“Sentendo che anche altri incontrano problemi analoghi ai miei, il mio primo pensiero è stato: allora non sono sbagliata io, anche gli altri incappano nelle difficoltà! Così sono riuscita a parlare delle situazioni che non sapevo come affrontare e l’esperienza degli altri mi ha aiutata a trovare delle soluzioni, o mi ha permesso di trovare un modo diverso di rapportarmi alla situazione.”  (infermiera partecipante alle sessioni di Philosophy for Community)

 

“Sentire le ragioni delle colleghe, mi ha offerto nuove chiavi di lettura anche per interpretare le parole di mia moglie. Anzi, ho iniziato ad ascoltarla con un’attenzione diversa... con grande beneficio per il nostro rapporto.”  (infermiere partecipante alle sessioni di Philosophy for Community)

 

“Ciò che sentivo indistintamente ha trovato le parole per esprimersi!”  (cliente individuale) 

 

“Questa cosa non la avevo mai vista così, ma ora è tanto chiara che mi sembra impossibile di non averci pensato prima...”  (cliente individuale)


sophia_consulting@libero.it